Tagliasiepi: recensioni, prezzi e migliori prodotti

tagliasiepiLe tue siepi sembrano dei mostri dai lunghi tentacoli?
Il tuo giardino ha perso la bellezza di un tempo?
Sei stanco di dover usare sega e cesoia per prenderti cura del tuo giardino?
E allora non devi far altro che acquistare un tagliasiepi.
A cosa serve un tagliasiepi?
Ad eliminare i rami e il fogliame troppo folto delle tue siepi. In una sola parola, a rendere le tue siepi qualcosa di più simile alla bellezza di un quadro. Un quadro con delle sbavature non è certo un’opera d’arte. Se i dettagli non sono ben definiti e se, sopratutto, non si capisce cosa si sta guardando e non riesce a trasmettere alcuna emozione, meglio cambiare opera e pittore. In un certo senso, potremmo dire lo stesso del tuo giardino.
Un giardino non curato è come un quadro dipinto male. Sarà brutto da guardare e l’unica soluzione, per un pittore, è solo quello di prendere di nuovo gli attrezzi del mestiere e riprovare con una nuova opera. Per te, se il tuo giardino sembra il set di un film horror scadente, non ti serve cambiare casa e giardino, ti basta il tagliasiepi. E il tuo giardino ritornerà a splendere.
Quando le siepi cominceranno a crescere, non farti inghiottire dal tuo giardino, ma affrontale con il tuo tagliasiepi. Diventa il nuovo Jason Voorhees (il protagonista di “Non aprite quella porta”) munito di tagliasiepi. Naturalmente, il nostro è un invito a diventare un Jason buono e amante del verde. Non vogliamo certo che tu vada in giro a spaventare povere vecchiette indifese.
Hai capito a cosa serve un tagliasiepi, hai compreso bene quanto siano utili e allora possiamo andare avanti con i successivi capitoli, che ti illustreranno i migliori prodotti, le migliori marche, le diverse tipologie di tagliasiepi e i parametri da prendere in considerazione. Tutti argomenti molto importanti nell’acquisto di un tagliasiepi.
Prima di tutto questo, andiamo a vedere le parti principali che compongono un tagliasiepi.

  • Motore: a seconda dei casi, può essere a scoppio o elettrico.
  • Lama: ovvero la spada con cui andrai a potare le tue siepi.
  • Impugnatura: la presa da cui afferrerai il tuo tagliasiepi per iniziare ad eliminare rami e foglie.

 

I migliori tagliasiepi

Occupiamoci adesso di quelli che, secondo noi, sono i migliori tagliasiepi. I tagliasiepi che vedi in basso,non sono i migliori solo perché scelti da noi, ma sono prodotti che hanno già avuto un buon riscontro commerciale e ottimi apprezzamenti da parte di chi li ha acquistati. Questo perché offrono qualcosa di molto importante, l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

 

Quali sono i parametri da prendere in considerazione?

Prima dell’acquisto di un tagliasiepi, sopratutto se non sei molto ferrato sull’argomento, è importante conoscere quali siano i parametri da prendere in considerazione. A volte non ci si fa molto caso e si spendono più soldi di quanti ne andrebbero spesi. Ci sono anche i casi opposti, dove si spendono meno soldi del previsto, salvo poi dover ricorrere all’acquisto di un nuovo tagliasiepi. In entrambi i casi, ci sarebbe uno spreco di soldi che è sempre meglio evitare.
Piuttosto che sborsare qualche euro in più per non essersi documentati a sufficienza, meglio fermarsi, riflettere e fare le giuste valutazioni sul miglior acquisto. Così, i soldi risparmiati, potrai utilizzarli per altro, come un bel regalo per te stesso.
Scopriamo adesso come scegliere il tuo tagliasiepi.

Uso hobbistico o lavorativo?

Prima fondamentale differenza. Se sei un hobbista, non avrai bisogno di spendere grosse cifre per acquistare il tuo tagliasiepi. Potresti tranquillamente spendere poco. Questo perché, a te non serve un’elevata potenza e velocità di taglio. A differenza di un giardiniere professionista, che deve essere pronto ad affrontare ogni tipo di giardino, dal più ostico al più semplice. Poi, ovviamente, è opportuno che valuti bene anche le caratteristiche del tuo giardino. Ma in linea di massima, ad un hobbista non serve un’eccessiva potenza. Quindi, potrebbe benissimo andar bene un tagliasiepi con una potenza superiore ai 400 w.

Meglio una lama corta o una lama lunga?

Questo è un altro quesito che ti sarai posto. La risposta è semplice.
Se le tue siepi sono abbastanza alte, e compri un tagliasiepi con una lama da 50 cm, ti servirà una scala o comunque un supporto per arrivare a potarle. A meno che tu non sia l’uomo più alto del mondo che ha appena stabilito il nuovo Guinness World Records.
Se, al contrario, le tue siepi sono basse, allora andrà benissimo un tagliasiepi con una lama corta da 40/50 cm.
Considera anche un altro importante fattore: più la lama è corta, più è precisa. Più è lunga, meno è precisa.
Quindi, prima di fare un acquisto, valuta bene l’altezza delle tue siepi.

Quanto deve essere pesante?

Dipende da chi la utilizzerà. Generalmente i tagliasiepi non sono molto pesanti (sopratutto la tipologia dotata di motore elettrico). Il peso può arrivare sopra i sei chili o anche nettamente sotto. Se ad utilizzarlo è una donna o comunque una persona che non può fare eccessivi sforzi fisici, allora è meglio valutare l’acquisto di un tagliasiepi leggero. Attenzione, leggero non significa fragile.
I buoni tagliasiepi sono tutti dotati di un’ottima e robusta struttura. Ovviamente, evita di prendere prodotti di sottomarca, più simili a giocattoli, altrimenti  potresti trovarti con in mano un giocattolino davvero inutile e fragile, che si romperà al primo contatto.

Spessore di taglio

Lo spessore di taglio in grado di raggiungere il tuo tagliasiepi, è davvero fondamentale. Anche qui fai ben attenzione, e valuta sempre il diametro dei rami che andrai a tagliare. Non comprare un tagliasiepi debole (con uno spessore di taglio massimo, per esempio, di 12 mm) se hai bisogno che ti tagli rami dal diametro di 20 mm.

Maneggevolezza

Non è da sottovalutare la maneggevolezza in un tagliasiepi.
Cosa intendiamo esattamente?
L’impugnatura di un tagliasiepi deve essere ergonomica, quindi, deve permettere una presa salda sull’attrezzo. Altrimenti, si rischia, che ti cada dalle mani. Nel caso la tua siepe non è proprio semplicissima da raggiungere, potresti optare per un tagliasiepi con più impugnature, così potrai angolare il taglio.

 

Le migliori marche di tagliasiepi

Quali sono le migliori marche di tagliasiepi?
Domanda non semplice per chi non è mai entrato in questo mondo. Domanda che potrà rivelarsi di facile soluzione, per gli esperti del settore. Prima di rivelarti quali sono le migliori marche di tagliasiepi, vorremmo spiegarti perché è importante scegliere un buon marchio piuttosto che un altro.
Il motivo principale è la qualità. Acquistare un tagliasiepi da un marchio come Bosch, per esempio, ti garantisce massima qualità, affidabilità e centri assistenza.
Centri assistenza? Perché mai sarebbero importanti?
Sono davvero importanti i centri assistenza perché, nel caso della Bosch, se avrai dei dubbi, se malauguratamente avrai bisogno di un pezzo di ricambio, avrai un centro che ti assisterà e ti darà manforte. Oltre che una maggiore celerità nell’inviarti il pezzo a casa (nel caso non sia vicino alla tua abitazione).
Poniamo il caso che acquisti un prodotto da un marchio sconosciuto. Cosa ne sai dei centri assistenza? Può capitare che questi centri siano all’estero. Si esportano e importano tantissimi prodotti, quindi è facile acquistare un prodotto importato, ma che non abbia un centro assistenza qui in Italia. In questo caso nascerebbe per te, un grosso problema. Potresti avere difficoltà a contattare il centro e difficoltà nel reperire il pezzo di ricambio. E anche nel caso dovessi riuscirci, chissà quanto tempo dovrai aspettare.
Quindi, scegli sempre e solo marchi di qualità e sopratutto conosciuti a livello mondiale, con centri assistenza in Italia. Così non dovrai inventarti un inglese maccheronico per poterci parlare.
Le migliori marche, da noi selezionate, che garantiscono un elevato rapporto qualità prezzo, sono le seguenti:

 

Tagliasiepi a scoppio

I tagliasiepi a scoppio sono gli strumenti più potenti per la potatura delle siepi. Sono usati principalmente in ambito professionale, ma ne esistono modelli più economici anche per gli hobbisti.
La particolarità sta nell’uso della miscela olio benzina nei modelli con motore due o quattro tempi e nell’uso della sola benzina in alcuni modelli 4 tempi Sono i prodotti più pesanti e rumorosi, ma allo stesso tempo possono essere portati ovunque. Non hanno alcun filo che ti vieta di andare in un determinato punto del tuo giardino.

 

Tagliasiepi elettrico

Con il tagliasiepi elettrico parliamo del modello più leggero e più adatto agli hobbisti. Sono meno potenti rispetto ai tagliasiepi a scoppio, ma nettamente più silenziosi. Adatti a chi a vicini molto suscettibili al rumore e che sono capaci di buttarti un secchiello d’acqua addosso al primo tintinnio. A parte le battute, che nascondono sempre un fondo di verità, il fattore silenzio non è da sottovalutare. Più pace per te e per chi ti sta attorno. Naturalmente, valuta il fattore cavo. Questi tipi di tagliasiepi hanno bisogno di essere attaccati ad una presa della corrente. Se il cavo non arriva, nessun problema, munisciti di prolunga e tutto si risolve in un batter d’occhio.
La possibilità di lavorare in silenzio ti alletta? Bene! allora non ti resta che scoprire di più sui tagliasiepi elettrici!

 

Tagliasiepi a batteria

Vuoi un tagliasiepi elettrico ma non sopporti l’idea del cavo e della prolunga? La presa della corrente dista metri e metri dal tuo giardino?
Allora nessun problema, nessuna preoccupazione. Nel tuo caso acquista un tagliasiepi a batteria. Questi modelli non hanno bisogno di alcun cavo per funzionare, perché sono dotati di batteria. Ricorda però, sempre, di ricaricare la batteria dopo ogni utilizzo. Non farti fregare da prodotti sotto-marcati, compra solo tagliasiepi dotati di batteria al litio. Questa tipologia offre innumerevoli vantaggi, come per esempio, la possibilità di ricaricare il tuo tagliasiepi pure se la batteria non si è scaricata completamente.
Se vuoi saperne di più, clicca su tagliasiepi a batteria.

 

Tagliasiepi multifunzione

Cosa sono esattamente i tagliasiepi multifunzione?
Sono delle unità base dotate di più accessori. Ogni accessorio permette all’attrezzo di cambiare utilità. Trasformandolo a seconda della necessità, in un decespugliatore o in una motosega. Sono strumenti ottimi per chi ha bisogno di più attrezzi per il proprio giardino. Ovviamente, visto che questa versatilità ha un “prezzo” che si paga in termini di potenza e prestazioni, questi strumenti sono adatti per un uso hobbistico.  Per un professionista non potrà mai andare bene.

 

Tagliasiepi telescopico

Il tagliasiepi telescopico raccoglie in sé tutte le categorie citate in precedenza. Quindi, può essere dotato o di motore a scoppio o di motore elettrico. Il particolare che lo contraddistingue dagli altri modelli è un’asta regolabile in lunghezza, che  ti permette di arrivare fin sopra la tua siepe, restando con i piedi ben fermi sul terreno. Non dovrai usare alcuna scala, starai in piedi mentre agevolmente poterai la tua siepe. Per far questo, è possibile pure regolare e inclinare la lama.
Se vuoi sapere di più, clicca su tagliasiepi telescopico.

 

Tagliasiepi professionale

Non è una vera e propria categoria. Con tagliasiepi professionale intendiamo quei modelli dotati di elevate capacità, come la potenza, la velocità di taglio eccetera. Tutte caratteristiche superiori, che fanno lievitare anche il prezzo del tagliasiepi.
Un hobbista però, non ha bisogno di acquistare un tagliasiepi professionale che può costare davvero tanto. Per la cura del tuo giardino, non è per nulla necessario spendere una cifra così elevata. Ma in molti casi, anche un professionista non ha poi bisogno di spendere queste somme.

 

Tagliasiepi prezzi

Il prezzo di un tagliasiepi dipende, intanto, dal tipo di modello comprato. In linea di massima, un tagliasiepi elettrico costa meno di un tagliasiepi a scoppio perché è meno potente (poi, ovviamente, dipende pure dalle caratteristiche di quest’ultimo) .
A seconda dell’utilizzo e delle tue necessità (quindi valuta bene i parametri da prendere in considerazione) potresti spendere tranquillamente cifre per nulla esorbitanti.
L’importante, ricordalo sempre, è che scegli prodotti dal marchio affidabile. Meglio spendere un po’ di più per un marchio di qualità, che spendere un po’ di meno per un marchio sconosciuto e poco affidabile.

Search