Come scegliere il tuo tagliasiepi: guida alla scelta migliore

Come scegliere il tuo tagliasiepiNon è facile scegliere un tagliasiepi (soprattutto se non si è degli esperti del settore). Molte volte ci si perde tra le mille caratteristiche che spesso e volentieri ci confondono solo le idee. L’obbiettivo in questa pagina  è rendere semplice la tua scelta fornendoti informazioni chiare, senza troppi giri di parole.

 

 

 

Tagliasiepi: quale scegliere?

Come faremo a darti delle informazioni ben chiare?
Con il metodo più semplice di tutti. Fare una domanda e rispondere. In questo caso subito dopo le domande troverai già una risposta (quindi non sarà come ai tempi dei compiti in classe). In alcune di queste risposte suggeriremo anche un tosasiepi ideale. E se fossi interessato al prodotto, ti basterebbe cliccare sul link per leggerne la recensione da noi scritta.

Cerchi un tosasiepi dall’elevata potenza, velocità e durata?

In questo caso la tua scelta non può che essere il tagliasiepi a scoppio. La tipologia più potente e più performante. Il suo motore a scoppio (2 o 4 tempi) offre prestazioni inimitabili da qualsiasi motore elettrico. Non a caso il tosasiepi a benzina è utilizzato per far fronte a rami di grosso diametro e siepi folte. Inoltre, le sue caratteristiche tecniche lo rendono ottimo anche per un uso prolungato.
La scelta ideale per i professionisti o per chi esige prestazioni maggiori da quelle fornite da un tagliasiepi elettrico.
Dal punto di vista economico, i modelli a scoppio professionali costano decisamente di più rispetto a quelli hobbistici. Quest’ultimi quindi sono più alla portata e se clicchi qui ne puoi scoprire i prezzi]. Tra i migliori modelli noi consigliamo Alpina htj550.

Cerchi un tagliasiepi silenzioso e leggero?

Ciò che fa per te è il tagliasiepi elettrico. La tipologia perfetta per chi ha la necessità di potare le siepi del giardino di casa. Più silenzioso e più leggero di un modello a scoppio, ha dalla sua anche un costo decisamente più alla portata [i prezzi li puoi scoprire qui].
Tra i modelli più economici e apprezzati consigliamo Bosch AHS 45 16.

Utilizzo  non “duraturo”?

Se non disponi di un grande giardino, se le tue siepi non richiedono elevate potenze e un tempo di potatura elevato, allora la tipologia che fa per te è il tagliasiepi a batteria. Meno potente rispetto al tagliasiepi elettrico e con un uso nel tempo decisamente limitato. In modo continuativo può essere utilizzato per un massimo di un’ora (dipende pure dal modello scelto e dal tipo di lavoro eseguito). In modo discontinuo può essere utilizzato anche per 2 ore. Di certo però offre il comfort di non avere mai il fastidio del cavo.
Se le tue siepi sono di piccole dimensioni e con rami dal diametro sottile, il tagliasiepi a batteria è quello più adatto a te. Tra i migliori modelli consigliamo Black Decker GTC1845L20 QW. Se però vuoi confrontare da te caratteristiche e prezzi dei diversi modelli disponibili, clicca qui.

Quanto deve essere potente?

Più potenza, di solito, è sinonimo di prestazioni più elevate. Anche in questo caso è così, ma non basta solo la potenza.
La domanda che abbiamo posto all’inizio però, è un po’ inesatta. Sarebbe più giusto dire:
Qual è la potenza del tagliasiepi più giusta per te?
Per rispondere dobbiamo individuare tre categorie.
Uso base: se devi curare il tuo giardino che non richiede lavori impegnativi (quindi rami non troppo spessi, siepi non folte, eccetera) allora una potenza di 400 w può andare più che bene. A tal proposito consigliamo l’economico Einhell GH EH 4245 che offre una potenza di 420 Watt.
Uso intermedio: per far fronte già ad un utilizzo più impegnativo, la potenza ideale è compresa tra 400 e 700 watt. A tal proposito ti consigliamo un altro prodotto, ovvero Black & Decker GT5560 QS (potenza 550 Watt).
Uso più impegnativo:  per le siepi più folte è il caso di scegliere dei prodotti dalla potenza minima di 700 watt. In questo caso per un utilizzo hobbistico consigliamo Ryobi RHT7565RL (potenza 750 watt).
Specifichiamo come questi sono ovviamente parametri che noi abbiamo scritto solo come suggerimento. Come magari sai, ogni scelta relativa anche alla potenza, è influenzata pure da altri fattori come lo spessore dei rami da tagliare, l’uso, eccetera.

Quanto deve essere lunga la lama?

Specifichiamo subito che una lama corta è più precisa. Una lama lunga è meno precisa, ma ti permette di arrivare nei punti più alti.
Quindi, seguendo una semplicissima spiegazione, potremmo dire:
Siepe alta: lama intorno ai  70 cm. Tra i migliori modelli ad uso hobbistico consigliamo Bosch AHS 70 34.
Siepe bassa: di una lama da 70 cm non te ne fai proprio nulla. Al massimo puoi giocarci in un ipotetico scontro paradossale contro la Vezzali. Quindi necessiti di una più corta, intorno ai 40/50 cm. In questo caso consigliamo Black Decker GT 4550 QS (50 cm).

Devi tagliare siepi alte ma sei inesperto e non hai “dimestichezza con la scala”?

Scegliendo un tagliasiepi telescopico della scala non avrai più bisogno. Ci riferiamo a dei modelli che hanno un’asta regolabile che ti permette di potare le tue siepi restando comodamente in piedi. Ne consigliamo l’acquisto a chi è più inesperto, a chi magari soffre di vertigini e a chi semplicemente non va di dover prendere ogni volta la scala per potare le siepi di casa.
Inoltre, i tagliasiepi telescopici non hanno un prezzo proibitivo. E a proposito di costi, scopri qui le offerte ancora attive.

 

Come scegliere un tagliasiepi: il rapporto qualità prezzo!

In quest’ultimo paragrafo vogliamo semplificarti ancor di più la tua scelta proponendoti tre tagliasiepi.
Cos’hanno di speciale i prodotti in questione?
Hanno la particolarità di offrire un prezzo particolarmente vantaggioso e una qualità assolutamente soddisfacente (naturalmente dipende pure dall’esigenza di ognuno).

Ecco a te i 3 migliori tagliasiepi in grado di offrire il miglior rapporto qualità prezzo. Scopri se le offerte sono ancora attive.

 
Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2018 5:02

Search